Telefono

0583-56757

Orari Apertura

09.00 - 19.00

Telefono

0583-56757

Orari Apertura

09.00 - 19.00

Dentista per Bambini

Il dentista per bambini –  il dentista pediatrico visita e segue la crescita e la salute dei denti dei bambini. Come i grandi anche i bambini hanno bisogno di visite regolari e cure, non solo perché anche i denti dei piccoli si ammalano, ma specialmente perché i bambini hanno bisogno, durante la crescita, di essere seguiti e controllati per avere il giusto supporto nelle correzioni di malocclusioni e/o vizi, evitando danni più gravi diventando adulti.

E’ opportuno portare fin da piccoli i bambini dal dentista, anche solo per un incontro e far prendere loro confidenza con lo studio,con le apparecchiature e specialmente con il medico e i loro collaboratori. Questo induce il piccolo a trovarsi fin da subito in un mondo nuovo, ma non ostile e allontanarlo dalle paure. Per questo chiediamo ai genitori dei nostri piccoli pazienti di portare sempre i loro bambini ai controlli periodici da noi consigliati.

I genitori assumono il ruolo principale in questo contesto e nella famiglia, sia nel non preoccupare i loro figli con brutte storie sul dentista, sia facendosi vedere, dopo un intervento dentistico da loro subito, “tranquilli e sereni” e non facendo commenti negativi sulla loro esperienza. E’ altresì importante per il genitore, dopo il primo incontro del figlio con il dentista per bambini, non accompagnarlo alla poltrona durante i successivi incontri, controlli, o cure.

La seguente tabella mostra quando i denti del bambino cominciano a spuntare (chiamati anche denti da latte o denti decidui). I tempi in tabella sono generalizzati quindi potranno variare da bambino a bambino. Come si vede dalla tabella, i primi denti cominciano a crescere a circa 6 mesi di età.

Solitamente, i primi due denti a spuntare sono i due incisivi centrali inferiori (i due denti anteriori inferiori). Dopo questi, gli altri denti cominciano lentamente a riempire le arcate dentarie, di solito in coppie – uno su ciascun lato della mascella superiore o inferiore – finché tutti 20 denti (10 nella mascella superiore 10 e nella mandibola) sono cresciuti. Di solito si completa la dentizione di latte intorno ai 2 ½ a 3 anni, mentre quelli permanenti sostituiscono quelli di latte a partire dai 6 ai 7 anni.

Denti SuperioriDenti LatteDenti Permanenti
Incisivi Centrali8 – 12 mesi6 – 7 anni
Incisivi Laterali9 – 13 mesi7 – 8 anni
Canini16 – 22 mesi10 – 12 anni
Primo Molare13 – 19 mesi9 – 11 anni
Secondo Molare25 – 33 mesi10 – 12 anni
Denti InferioriDenti LatteDenti Permanenti
Secondo Molare23 – 31 mesi10 – 12 anni
Primo Molare14 – 18 mesi9 – 11 anni
Canini17 – 23 mesi9 – 12 anni
Incisivo Laterale10 – 16 mesi7 – 8 anni
Incisivo Centrale6 – 10 mesi6 – 7 anni

Di solito ogni 6 mesi di vita, spuntano circa 4 denti

  • Le ragazze in genere precedono i ragazzi in eruzione dei denti.
  • I denti inferiori di solito spuntano prima di quelli superiori.
  • I denti in entrambe le mascelle di solito spuntano in coppia – uno a destra e uno a sinistra.
  • I Denti decidui sono più piccoli in dimensioni e di colore più bianco rispetto i denti permanenti che seguiranno.
  • Al momento in cui il bambino ha 3 anni di età, tutti i denti di latte dovrebbero essere spuntati.
  • Nei denti di latte non ci sono i premolari che invece spuntano in quelli permanenti.

Poco dopo i 4 anni, la mandibola e le ossa del viso del bambino cominciano a crescere, creando spazi tra i denti primari. Questo è un processo di crescita naturale fornisce lo spazio necessario per la crescita dei denti permanenti. Nell’età compresa tra i 6 e 12, una miscela di entrambi i denti decidui e denti permanenti risiedono in bocca.

Perché è importante prendersi cura dei denti di latte?

E’ vero che i denti da latte rimangono in bocca solo per un breve periodo di tempo, ma questi svolgono un ruolo molto importante, ovvero:

  • Riservare lo spazio ai denti permanenti.
  • Donare al viso un aspetto naturale.
  • Contribuire allo sviluppo del linguaggio.
  • Contribuire a raggiungere una buona nutrizione (denti mancanti o cariati rendono difficile la masticazione, causando ai bambini il rifiuto degli alimenti).
  • Contribuire a dare un a buona base ai denti permanenti (carie e infezioni in denti da latte può provocare danni ai denti permanenti in via di sviluppo sotto di loro).

Ci sono una serie di problemi che riguardano la salute orale dei bambini, tra cui carie, succhiare il pollice, spingere la lingua, succhiare le labbra, e la perdita precoce dei denti. Anche se i denti di latte vengono poi sostituiti con denti permanenti, mantenere i denti dei bambini sani è importante per la salute globale e il benessere del bambino.

Bambino e carie da biberon

Le Carie da biberon (detta anche carie della prima infanzia) si verifica quando i denti di un bambino sono in contatto frequente con zuccheri e carboidrati, come succhi di frutta, latte, succhi di frutta diluiti con acqua, zucchero acqua, o qualsiasi altra bevanda dolce.
Anche il latte materno umano può provocare carie. Quando questi liquidi composti da zuccheri semplici risiedono in bocca, i batteri iniziano a nutrirsi dei zuccheri presenti, provocando la carie.

Se non curati, i denti cariati provocano dolore e rendono difficile il masticare e mangiare. Inoltre è importante preservare i denti da latte perché servono da mantenitori di spazio per i denti permanenti. Se i denti del bambino sono danneggiati o distrutti, non possono fare da guida ai denti permanenti affinchè assumano la loro corretta posizione, questo provoca la possibilità di avere denti permanenti affollati o storti. I denti cariati del bambino potrebbero portare se non curati in tempo anche ad ascessi dentari, con annessa la possibilità di diffusione dell’infezione in altre parti del corpo.

Come si possono evitare le carie da biberon?

Alcuni consigli per prevenire carie da biberon sono:

  • Durante il giorno, per calmare il bambino, non mettere nel biberon liquidi zuccherati o latte, mettere invece acqua semplice o sostituire il biberon con un ciuccio.
  • Non immergere mai il ciuccio del bambino nello zucchero, miele, o qualsiasi liquido zuccherino.
  • Non mettere il bambino a letto con il biberon riempito di liquidi zuccherati (succo di frutta, latte o altro aumenta il rischio di carie). Mettere solo acqua.
  • Non permettere che il vostro bambino per tutta la notte, durante il sonno assuma latte materno, poiché il latte materno può causare la carie. Utilizzare un ciuccio.
  • Non aggiungere mai zucchero al cibo del vostro bambino.
  • Usare un panno umido o una garza per pulire i denti del vostro bambino e le gengive dopo ogni poppata, questo aiuta a rimuovere i batteri che formano la placca e togliere lo zucchero in eccesso che si è accumulato sui denti e sulle gengive.
  • Chiedete al vostro dentista se per il vostro bambino ha bisogno di assumere fluoro o meno.

Succhiare il pollice

In genere, è normale e sano per i lattanti succhiare il pollice, le dita, i ciucci, o giocattoli. Questo dà ai bambini un senso di sicurezza emotiva e comfort.

Tuttavia, se il bambino continua a succhiare il pollice oltre l’età di 5 anni – ovvero quando i denti permanenti cominciano a formarsi, è possibile avere dei problemi futuri ai denti . A seconda della frequenza, intensità e durata della suzione, i denti possono essere spinti fuori allineamento, facendoli sporgere e creando un overbite. Il bambino può anche avere difficoltà con la pronuncia corretta delle parole. Inoltre, le arcate superiori ed inferiori potranno essere disallineate e il palato della bocca potrebbe avere dei problemi di rapporti col il resto della bocca.